Biomassa: definizione, vantaggi e svantaggi

0
44

Cos'è la biomassa?

La biomassa è un combustibile sviluppato a partire da materiali organici, una fonte di energia rinnovabile e sostenibile utilizzata per creare elettricità o altre forme di energia.

biomassa-1 Biomassa: definizione, vantaggi e svantaggi Energie Alternative   Alcuni esempi di materiali che compongono i combustibili da biomassa sono:

 

 

  • rottami di legname;
  • detriti forestali;
  • talune colture
  • concime
  • alcuni tipi di residui di rifiuti.

Con un offerta costante di rifiuti - dalle attività di costruzione e demolizione, al legno non utilizzato nella produzione della carta, ai rifiuti solidi urbani - la produzione di energia verde può continuare a tempo indeterminato.

La biomassa è una fonte rinnovabile di combustibile per produrre energia perché:

  • i residui di rifiuti esisteranno sempre - in termini di rottami di legno, residui di mulini e risorse forestali;
  • foreste gestite correttamente avranno sempre più alberi e avremo sempre colture e il materiale biologico residuo di tali colture.

L'energia da biomassa è elettricità neutra in termini di emissioni di carbonio prodotta da rifiuti organici rinnovabili che altrimenti verrebbero depositati in discariche, bruciati all'aperto o lasciati come foraggio per gli incendi boschivi.

Quando bruciata, l'energia della biomassa viene rilasciata sotto forma di calore. Se avete un camino, state già partecipando all'uso della biomassa come il legno che bruciate è un combustibile a biomassa.

Nelle centrali a biomassa, i rifiuti di legno o altri rifiuti vengono bruciati per produrre vapore che alimenta una turbina per produrre elettricità, o che fornisce calore a industrie e abitazioni. Fortunatamente, le nuove tecnologie - tra cui il controllo dell'inquinamento e l'ingegneria della combustione - sono avanzate al punto che le emissioni derivanti dalla combustione della biomassa negli impianti industriali sono generalmente inferiori alle emissioni prodotte utilizzando combustibili fossili (carbone, gas naturale, petrolio).

Biomassa e ambiente

I biocarburanti offrono diversi vantaggi ambientali rispetto ai combustibili fossili. I biocarburanti da biomassa lignocellulosica hanno ridotto le emissioni e fissato CO2 (un gas serra). Quando sarà istituita una nuova bioraffineria, saranno assemblate diverse tecnologie in base al loro impatto sull'ambiente, come ad esempio:

  • Inquinamento atmosferico causato dalle emissioni di particolato durante la raccolta e la macinazione della biomassa.
  • Inquinamento acustico dovuto ai processi di pretrattamento degli esplosivi.
  • Metodi di produzione dei prodotti chimici pretrattamento che producono emissioni di gas a effetto serra.
  • Rilascio nell' ambiente di sostanze chimiche pretrattamento dopo la lavorazione.

Biomassa e il mondo

Secondo un rapporto dell'Agenzia Internazionale per l'Energia (AIE) l'uso della biomassa nei settori industriale e dei trasporti copre circa il 10% dell' approvvigionamento energetico globale, di cui due terzi sono utilizzati nei paesi in via di sviluppo per cucinare e riscaldare.

Nel 2009, circa il 13% dell' uso della biomassa è stato utilizzato per la produzione di calore ed energia, mentre il settore industriale ha consumato il 15% e il 4% per i trasporti. Il consumo globale di biocarburanti nei trasporti è stato pari al 2% del totale del settore dei trasporti.

Benefici dell'utilizzo della biomassa

biomass_grafico Biomassa: definizione, vantaggi e svantaggi Energie Alternative
La biomassa può essere utilizzata per i combustibili, la produzione di energia elettrica e i prodotti che altrimenti sarebbero ottenuti da combustibili fossili. In tali scenari, la biomassa può offrire una serie di vantaggi. Per esempio:

  • L'uso dell' energia da biomassa ha il potenziale per ridurre notevolmente le emissioni di gas a effetto serra. La biomassa in combustione rilascia circa la stessa quantità di anidride carbonica dei combustibili fossili. Tuttavia, i combustibili fossili rilasciano anidride carbonica catturata dalla fotosintesi milioni di anni fa, un "nuovo" gas serra. La biomassa, d' altro canto, rilascia anidride carbonica che è in gran parte bilanciata dall'anidride carbonica catturata nella propria crescita (a seconda di quanta energia è stata utilizzata per crescere, raccogliere e lavorare il combustibile). Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che la compensazione delle foreste per la coltivazione della biomassa comporta una penalizzazione del carbonio che richiede decenni di recupero, quindi è meglio se la biomassa viene coltivata su terreni precedentemente bonificati, come ad esempio terreni agricoli sottoutilizzati.
  • L' uso della biomassa può ridurre la dipendenza dal petrolio estero perché i biocarburanti sono gli unici combustibili liquidi da trasporto rinnovabili disponibili.
  • Energia da biomassa sostiene l'agricoltura e le industrie forestali. Le principali materie prime della biomassa per la produzione di energia elettrica sono i residui della cartiera, i rottami delle segherie e i rifiuti urbani. Per i combustibili da biomassa, le materie prime più comunemente utilizzate oggi sono i cereali di mais (per l' etanolo) e i semi di soia (per il biodiesel). Nel prossimo futuro saranno utilizzati anche residui tecnologici, come stoppi di mais (steli, foglie e bucce della pianta) e paglia di grano. I piani a lungo termine comprendono la coltivazione e l' utilizzo di colture energetiche dedicate, come alberi a rapida crescita ed erbe ed alghe. Queste materie prime possono crescere in modo sostenibile su terreni che non favoriscono le colture alimentari intensive.

 

No votes yet.
Please wait...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here